fbpx

Quando la competizione scoraggia lo sviluppo di idee, soprattutto nel mercato dell App per cellulari.

Avete mai pensato di aver avuto un’idea per un’applicazione ma poi essere scoraggiati nello svilupparla perché gli app stores sono già pieni di applicazioni dello stesso tipo? 

Ai vecchi tempi, quando l’iPhone e gli altri smartphone erano le nuove piattaforme, era abbastanza facile per i nuovi sviluppatori con app di qualità inferiore guadagnare una notevole quantità di trazione con relativamente poco lavoro o denaro. 

Al giorno d’oggi, invece, Google Play conta la bellezza di 2.56 milioni di applicazioni, App Store di Apple conta 1.85 milioni di applicazioni, il Windows Store 669.000 applicazioni ed infine ed Amazon Appstore 489.000 applicazioni.

I numeri sono svolgenti, quindi convenite con me che è improbabile che uno abbia un’idea innovativa che non sia stata già sviluppata dall’altra parte del mondo. 

Questo non vuol dire che bisogna scoraggiarsi e non sviluppare idee, anzi. Vi sono molti motivi per cui un’audience potrebbe preferire la vostra app rispetto alle altre. 

Prendiamo il caso di Uber Eats e Just Eat, due colossi nel food delivery. Anche se entrambe offrono lo stesso servizio, in realtà sono app che prediligono differenti audiences. 

Fonte: https://www.businessofapps.com/data/deliveroo-statistics/#1

Una statistica rilasciata da “BusinessofApps” dichiara che gli utenti inglesi che preferiscono usare Uber Eats tendono ad essere d’età più giovani e collocati nei centri urbani, rispetto invece a quelli di Just Eat che sono più adulti e dislocati dal centro. 

Questi dati sono confermati ulteriormente da un nostro sondaggio effettuato da noi e lanciato sul territorio italiano, dal quale si evince, con il 78,6% la preferenza nell’utilizzare Just Eat rispetto ad Uber Eats in quanto al momento, è l’unica soluzione disponibile per chi abita in provincia, ed inoltre viene preferita per la sua facilità di utilizzo. 

La facilità nell’utilizzare un’applicazione è un elemento fondamentale per il suo successo. Ecco perché probabilmente viene utilizzata maggiormente da un audience più adulta, in quanto essa predilige cose intuitive e con una grafica accattivante. 

Un dato molto interessante sottolineato dal nostro sondaggio è che parte di coloro che hanno preferito Just Eat è per la possibilità di pagare in contanti, mentre, gli utenti di Uber Eats amano proprio il fatto che possono inserire i dati della carta di credito, salvarli nel loro profilo, per poi con un solo click avere il loro pasto in meno di 30 minuti. 

Quelli citati sono solo alcuni dei motivi per i quali le persone preferiscono ordinare dall’uno invece che dall’altro, ma più in generale le persone hanno diversi motivi per poter scegliere una determinata applicazione per la consegna del loro cibo. 

Fonte: https://www.businessofapps.com/data/deliveroo-statistics/#1

Sia Uber Eats che Just Eat hanno preferito puntare su alcune caratteristiche che avrebbero reso le loro applicazioni in un certo senso uniche. 

Nonostante vi sia una preferenza di audience verso un’applicazione, questo non significa che non vi è spazio nel mercato per l’altra: Uber Eats ha un fatturato di 1,46 miliardi USD mentre Just Eat di 779,5 milioni GDB. 

Ovviamente nel mercato del food delivery non vi sono solo queste due, ma ve ne sono tantissime altre applicazioni che hanno un fatturato egualmente notevole. 

Il successo di un’applicazione sta in un’accurata ricerca del mercato dove vi si opera e del target al quale la nostra applicazione è indirizzata. Nell’indagine sull’audience fanno una netta differenza l’età, la localizzazione, l’educazione, il sesso, e l’occupazione. 

Ma non solo: al giorno d’oggi vi sono molti altri metodi per guadagnare da un’applicazione anche se nel mercato ve ne sono molte dello stesso tipo. Esistono quelle che vengono identificate come “Exit Strategies”. 

Tra queste, la più famosa è: “Il pesce più grande, mangia il pesce più piccolo”. Questa identifica la classica fusione di una società simile oppure l’acquisizione da una società più grande. Un esempio lampante lo abbiamo quando Facebook acquistò Whatsapp. Per i più temerari, vi è una strada più rischiosa, stressante ma eccitante: quella di quotare la propria applicazione in borsa, così come ha fatto Twitter e la stessa Just Eat. Un’ulteriore alternativa potrebbe essere quella di vendere la società oppure mantenere la propria società ma rimandando la gestione a terzi.

Quindi adesso voi vi starete chiedendo: “allora come faccio a rendere unica la mia applicazione?” un’analisi accurata del target a cui è indirizzata l’applicazione è il primo passo che io consiglierei da dover compiere: all’inizio, rivolgetevi solo ad una fascia determinata di persone per poi ampliare man mano la tua cerchia di user. Inoltre un’analisi dettagliata dei competitors è il passo successivo e decisivo: se Uber Eats viene preferita per la possibilità di pagare con carta in maniera veloce, Just Eat invece per in contanti, e se la tua app accettasse i buoni pasto?

Per concludere, non si può rinunciare a sviluppare la propria idea perché scoraggiati dal numero di competitors presenti nel mercato. 

L’unicità dell’applicazione sta nell’unicità della persona che c’è dietro ad essa. Quando vi è un’idea precisa, accompagnata da una buona ricerca, l’applicazione  troverà sempre un pubblico pronto a usufruirne. 

There are currently no comments.